bicidimont

Costa della Spina

Ieri di nuovo su questa superclassica del Comelico, una gita lunghetta ma non difficile e di grande soddisfazione, visto il panorama che offre sulle Dolomiti di Sesto e il Comelico. Partiti alle 9:30 da Sega Digon ancora nell’ombra e un po’ infreddoliti visto il brusco abbassamento di temperatura della notte, e questo ci ha fatto forse spingere di piú sui pedali dato che prima dell’una eravamo già sotto il Col Quaternà. Breve sosta e poi giú a cavallo del crestone erboso che scende promettente in direzione sud fino ad entrate nel bosco e arrivare in vista di Casamazzagno. Qui è naturalmente da evitare la strada asfaltata che va a destra, bisogna andare dritti per una serie di mulattiere e sentierini fra l’erba poco appariscenti, continuare a sinistra della chiesa e con un divertente zigzagare fra le case si arriva a Candide alla S.S. 52 che si segue a sinistra fino alla
vicina Sega Digon.
Alla fine del giro rimarrà sempre la voglia di ritornarci, un must per ogni biker che si rispetti.

Questa voce è stata pubblicata il 30 agosto 2010 alle 22:33. È archiviata in mtb con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: